C.I.S.E. - Centro per l'Innovazione e lo Sviluppo Economico

C.I.S.E. - Centro per l'Innovazione e lo Sviluppo Economico
Azienda speciale della Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini

C.so della Repubblica, 5 - 47121 Forlì
T. 0543.713311
F. 0543.713319
www.ciseonweb.it
info@ciseonweb.it

Avvisi camerali

Intervento finanziario a sostegno di percorsi di alternanza scuola-lavoro all’estero

Pubblicato il: 20/10/2018



Downloads


Finalità e beneficiari

La Camera di Commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini stanzia 20.000,00 euro per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro all’estero, con lo scopo di favorire l’integrazione con il mondo del lavoro in un contesto organizzativo internazionale che favorisca lo sviluppo di competenze per l’integrazione culturale, linguistica e lavorativa all’estero.

Possono beneficiare del contributo gli Istituti scolastici secondari di 2° grado delle province di Forlì-Cesena e Rimini che, nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, intendano realizzare un’esperienza di mobilità internazionale.

top

Oggetto del contributo e spese ammissibili

Nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro da intraprendere nell’anno scolastico 2018/19, sono finanziabili progetti di alternanza scuola-lavoro all’estero realizzati in Paesi sia dell’Unione Europea, sia Extra-Unione Europea.

Il periodo di svolgimento del soggiorno all’estero non deve protrarsi oltre la data di inizio dell’anno scolastico successivo; inoltre non saranno ammessi alla contribuzione progetti di alternanza all’estero che già beneficiano di altre agevolazioni pubbliche, sia totali, sia parziali, di natura statale, regionale o locale. Non sono previste limitazioni rispetto al numero di allievi coinvolti, purchè frequentanti il triennio degli istituti richiedenti il contributo; i progetti devono essere svolti col supporto didattico attivo dei Consigli di classe, dei coordinatori scolastici o di altri tutor individuati all’interno delle scuole e possono prevedere anche l’intervento di tutor aziendali, in qualità di esperti, o di consulenti esterni.

Sono ammissibili al contributo le tipologie di spese di seguito indicate:

  • spese di formazione per studenti e tutor propedeutiche al percorso;
  • spese correlate alla ricerca dei soggetti ospitanti gli studenti e alla programmazione didattica delle attività (ricerca partnership e tutoraggi all’estero, coordinamenti organizzativi, etc.) e all’organizzazione del soggiorno all’estero nel Paese di destinazione (corsi di formazione, visite aziendali, assicurazioni e altri adempimenti, etc.);
  • spese di viaggio, vitto e alloggio degli studenti e dei tutor scolastici accompagnatori (ammesso n. 1 accompagnatore ogni 15 studenti fino a un massimo n.2).

Le spese saranno considerate ammissibili solo se effettive e con fornitori esterni [2] e strettamente correlate al progetto di alternanza, non saranno quindi ammesse attività in-kind, anche se correlate al percorso stesso; gli oneri sostenuti dovranno essere comprovati da idoneo documento contabile/fiscale e non potranno essere rimborsate spese non comprovabili in modo certo ed univoco.

top

Termini e modalità di presentazione delle istanze

Le scuole interessate ad aderire al bando dovranno compilare il modulo di domanda appositamente predisposto, completo dei seguenti elementi informativi, che verranno esaminati in sede di valutazione:

  • n. degli studenti e classi coinvolte;
  • illustrazione generale del progetto;
  • descrizione dettagliata delle attività progettuali, con la specificazione delle azioni previste con particolare riferimento alle attività preparatorie, alle attività programmate durante il soggiorno all’estero, agli elementi di valutazione sulle competenze acquisite che saranno considerate a conclusione del soggiorno; 
  • budget analitico delle spese.

La domanda, sottoscritta digitalmente dal Dirigente Scolastico, dovrà essere inviata dal 20 ottobre al 20 dicembre 2018 al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it.

top

Entità del contributo e criteri di assegnazione

Il contributo per ciascun percorso di alternanza scuola-lavoro all’estero è fissato nella misura del 50% delle spese ammissibili e rendicontate, fino ad un importo massimo di € 5.000,00; i contributi saranno concessi sulla base della graduatoria di merito formulata da un’apposita Commissione di valutazione composta dal Dirigente d’Area, da un componente dell’Ufficio Scolastico Provinciale e da un funzionario camerale.

Tale Commissione di valutazione esaminerà le proposte progettuali pervenute dagli Istitutie  formulerà una graduatoria di merito sulla base dei seguenti criteri:

  • studenti coinvolti (max 20 punti in relazione al numero di studenti coinvolti)
  • completezza e qualità del progetto sotto il profilo didattico e organizzativo (max 20 punti in relazione a qualità e articolazione della progettazione didattica del percorso, coerenza tra attività previste ed obiettivi del percorso, partnership attivate)
  • multidisciplinarità e coinvolgimento del/i Consiglio/i di classe nel percorso (max 20 punti in relazione a discipline scolastiche coinvolte, presenza di attività didattiche preparatorie al percorso in più discipline scolastiche, applicazione di elementi di valutazione delle competenze acquisite con il percorso nelle discipline scolastiche).

La Commissione verificherà inoltre il possesso dei requisiti per la concessione e,  in base al budget preventivo di spesa ricevuto, definirà i costi ammissibili e procederà alla quantificazione dell’importo del contributo; entro 45 giorni dal termine fissato per la presentazione delle istanze il Dirigente competente provvederà  all’eventuale esclusione delle istanze prive dei requisiti previsti dal bando, all’approvazione della graduatoria di merito e alla concessione dei contributi.

Nel corso dell’istruttoria la Camera potrà richiedere integrazioni, precisazioni e chiarimenti inerenti la documentazione prodotta; tale documentazione dovrà essere inviata entro il termine perentorio massimo di 10 giorni dalla data di richiesta. In tal caso il termine per la concessione dei contributi si intende sospeso fino al ricevimento della documentazione richiesta; la mancata risposta, senza giustificato motivo, entro il termine prestabilito, deve intendersi quale rinuncia al contributo.

L’esito del procedimento di concessione sarà comunicato direttamente alla casella di PEC istituzionale degli Istituti interessati specificato nella domanda; le istanze formalmente ammissibili ma non finanziabili per esaurimento delle risorse, potranno essere riammesse, in caso di accertata disponibilità economica da parte della Camera di Commercio a seguito di rinunce, residui o aumento della dotazione finanziaria, e di tale riammissione verrà data comunicazione agli Istituti interessati.

top

Rendicontazione delle attività e delle spese e liquidazione del contributo

La rendicontazione del progetto dovrà essere trasmessa entro il 30 novembre 2019 tramite PEC all’indirizzo cameradellaromagna@pec.romagna.camcom.it, utilizzando il modulo predisposto dalla Camera; il rendiconto dovrà prevedere:

  • la relazione finale con la descrizione dettagliata delle attività realizzate, corredata da eventuale materiale illustrativo o elaborato finale, in formato elettronico;
  • rendiconto analitico delle spese sostenute unitamente a fotocopia della documentazione di spesa quietanzata accompagnata da dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445, ovvero dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi dell’art.47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 comprendente l’indicazione degli estremi, dell’oggetto e dell’importo dei documenti di spesa;
  • la certificazione firmata dal Dirigente scolastico che attesti per ogni tipologia di spesa sostenuta la stretta correlazione al progetto;
  • la dichiarazione sostitutiva relativa all’assoggettamento alla ritenuta d’acconto.

La Camera di Commercio, a seguito di verifica della rendicontazione ed eventuale richiesta di integrazioni e chiarimenti, provvederà entro 60 giorni alla liquidazione del contributo, con eventuale ricalcolo dell’importo in caso di riduzione delle spese sostenute rispetto a quelle preventivate.

In fase di rendicontazione la Camera di Commercio potrà richiedere l’integrazione documentale nonché precisazioni e chiarimenti inerenti la documentazione prodotta; tale documentazione dovrà essere inviata entro il termine perentorio di 15 giorni lavorativi dalla data di richiesta. In tal caso il termine per la liquidazione dei contributi si intende sospeso fino al ricevimento della documentazione richiesta; la mancata risposta, senza giustificato motivo, entro il termine prestabilito, deve intendersi quale revoca al contributo.

top

Per informazioni:

Le informazioni contenute in questa pagina non sono esaustive. Si invitano gli interessati a consultare con attenzione il testo del bando per verificare i requisiti di partecipazione, le modalità di invio della pratica, la modulistica e la documentazione richiesta e ogni ulteriore dettaglio.

 

Per informazioni:

U.O. Servizi Innovativi

e-mail: occupazione@romagna.camcom.it

tel: 0543/713489 e 0541/363730

Responsabile del procedimento: dott.ssa Maria Giovanna Briganti - occupazione@romagna.camcom.it

top

Download